SOCIAL

Trevim

  • CommittenteTrevim S.r.l. Milano
  • Progetto architettonicoArch. Alvaro Tura Treviglio (BG)
  • Impresa esecutriceMagnetti Building S.p.A. Carvico (BG)
  • LocalitàTreviglio (BG)
  • Anno completamento2001

DISTINZIONI ARCHITETTONICHE, FORMALI E CROMATICHE

L’area di intervento si trova in una zona industriale alle porte del comune di Treviglio.

La forma della pianta del primo edificio, segue, lungo tutto il fronte ovest, l’andamento della strada adiacente, formando un caratterizzante angolo acuto. Le facciate si distinguono per l’uso di ampie vetrate e tamponamenti con finitura ottenuta con una miscela di graniglia di marmo di Carrara e di Zandobbio martellinato, suddivisi in fasce orizzontali separate da un importante scuretto.

Il fabbricato è stato pensato come un unico blocco che non lascia percepire dall’esterno la distinzione tra area produttiva e area progettuale/espositiva, eccezion fatta per le lunghe finestre a nastro presenti al piano terra e al primo piano. L’ingresso principale è posto sul lato nord e dà accesso diretto al blocco uffici, organizzato su due livelli per un totale di quasi1.200 mq, organizzati attorno a due ampi cavedi a cielo aperto, che forniscono luce naturale diretta anche agli spazi di distribuzione e agli uffici operativi. La pianta libera dei magazzini, compartimentati dalla reception tramite una zona filtro, garantisce una grande flessibilità dello spazio nell’attività lavorativa.

Il secondo fabbricato, si sviluppa su una superficie coperta di circa 5.000 mq, di cui un quinto destinato a uffici. La scelta dell’impianto formale, conseguente alla forma a “elle” del lotto a disposizione, è stata dettata anche dalla necessità di razionalizzare processi produttivi.

Sulla testata a nord dell’edificio sono collocati gli uffici, disposti su due livelli. La tipografia e il magazzino sono collegati al blocco uffici tramite una zona filtro di prestampa e occupano il resto dell’edificio che si sviluppa in lunghezza, piegandosi poi verso est per culminare in un blocco servizi e in un ampio portico per il carico/scarico delle merci.

Le superfici esterne è del tutto consono a quello del vicino edificio per quanto riguarda la parte più rappresentativa dell’immobile. Vi è però una netta distinzione nella zona tipografia/magazzino: il colore grigio-verde e la maggiore granulometria dei pannelli, una diversa altezza di gronda, nonché gli impianti a vista collocati sulla copertura.