SOCIAL

Finpa

  • CommittenteDespe S.r.l. Torre de Roveri (BG)
  • Progetto architettonicoArch. Emanuel Portanova Merate (LC)
  • Impresa esecutriceEdiproject S.r.l. Gorle (BG)
  • LocalitàTorre de Roveri (BG)
  • FotografoGiuseppe Cella
  • Anno completamento2007

SINTESI PERFETTA TRA ESSERE E APPARIRE

Il progetto rappresenta i due aspetti fondamentali della professionalità dell’azienda nel proprio settore di riferimento: da una parte la capacità tecnica (legata all’agire), dall’altra la ricerca tecnologica (legata al pensare). La prima ancorata ad una tradizione ed esperienza consolidata e riconosciuta che la pone come riferimento, la seconda proiettata verso la ricerca e l’evoluzione che la rende referente. Si inserisce in un tessuto industriale locale e di ridotte dimensioni al quale l’azienda appartiene dai suoi inizi, ma si affaccia su una strada di intenso traffico che rappresenta una importante direttrice di connessione a medio raggio per un territorio ad alta produttività.

La sintesi è un edificio bivalente che risponde ad esigenze funzionali e rappresentative differenti: monolitico nella struttura industrializzata di circa seimila metri quadrati, organizzata in due padiglioni sfalsati e uniti sulle coordinate orizzontali, ma discreto nella collocazione, nelle scelte cromatiche, nel disegno e consueto nella sua organizzazione spaziale con la palazzina del custode come riferimento principale ad introdurlo e rappresentarlo, senza enfasi, nei confronti dell’area industriale da sempre “campagna”; dinamico, vanitoso e accattivante sul fronte strada con le aree tecnica, amministrativa e direzionale inserite in un edificio di più di mille metri quadrati con ampie vetrate che comunicano scambio con l’esterno e catturano la luce naturale nelle diverse modulazioni giornaliere e stagionali. I due edifici si confrontano in modo armonico nella relazione con il contesto, ma si sviluppano in modo autonomo e ravvicinato per concludersi attorno ad un vuoto spaziale e funzionale (patio) che è probabilmente il vero fulcro vitale dove avvengono gli scambi e le interazioni interne.

“Dinamico, vanitoso e accattivante, con ampie vetrate che comunicano scambio con l’esterno e catturano la luce naturale nelle diverse modulazioni giornaliere e stagionali”.