SOCIAL

Coop

  • CommittenteIpparco S.r.l. Torino
  • Progetto architettonicoS.T.R. Studi tecnici Riuniti Arch. P. Grazio
  • Impresa esecutriceEdil Villarboito Piero Brianzé (VC)
  • LocalitàSanthià (TO)
  • Anno completamento1996

POLIVALENTE E POLICROMO

A Santhià, il centro polifunzionale Ipparco, caratterizzato anche dalla presenza di un supermercato Coop, si snoda in tre blocchi edificati, incernierati tra loro attraverso l’incrocio di pareti e l’inserimento di strutture leggere in ferro. Tali strutture, trasparenti nella loro architettura, costituiscono il filtro tra l’esterno e l’interno del centro, ospitando gli ingressi pedonali alla galleria commerciale, e veicolari all’area di parcheggio. La scelta dei materiali da impiegarsi nella realizzazione del complesso si è orientata, per la parte strutturale, verso elementi prefabbricati in cemento armato precompresso prodotti da Larco Astori (Magnetti Building), unitamente ai tamponamenti perimetrali realizzati in pannelli verticali, con superficie finita in cemento a vista, anch’essi prefabbricati.

La ricerca di reinterpretazione di un materiale povero quale il cemento armato, unita alla volontà di svincolarsi dalla verticalità imposta dall’utilizzo di questa tipologia di pannello, ha individuato nell’inserimento di uno scuretto sul piano del getto, l’espediente per ottenere una modularità di facciata a quadroni regolari.

L’uso policromo delle tinte, nei toni accesi dei colori puri, unitamente al voluto e forzato contrasto degli stessi, ha contribuito a rimarcare il gioco di volumi, mentre la scelta di utilizzo di vernici acriliche ha consentito di ottenere una notevole luminosità, nonostante l’opacità del pannello parete. Ad arricchire i cromatismi dell’insieme contribuiscono i serramenti in alluminio, verniciati nelle stesse tinte delle pareti, ma collocati su queste in netto contrasto. L’ultimo colpo di colore è apportato dalla cupola e dalle strutture in ferro che, riflettendosi sulle altre superfici vetrate specchianti, moltiplicano le policromie e le forme, così da creare una gradevole successione di immagini.