SOCIAL

Uci Cinemas

  • CommittenteUci Cinemas Roma
  • Progetto architettonicoF&P Freyrie & Pestalozza Architetti Milano
  • Impresa esecutriceBuilding Management System Amazing Control Inc. Campbell CA
  • LocalitàCurno (BG)
  • FotografoGiuseppe Cella
  • Anno completamento1999

L'INTRATTENIMENTO NEL NUOVO MILLENNIO

A Curno, non lontano da Bergamo, nell’anno 2000 ha visto la luce il primo cinema multisala in Italia costruito da UCI, una joint venture tra Universal e Paramount.

L’edificio si articola su nove sale di proiezione, di differente capienza. Centro nodale del complesso è l’atrio, sormontato da una cupola ellissoidale, che diventa spazio di intrattenimento. A completamento del complesso sono stati poi previsti i locali tecnici e di servizio, gli uffici amministrativi, gli spogliatoi per gli addetti, i locali deposito, ricavati sfruttando in parte lo spazio sotto le gradonate.

Una scala mobile, un ascensore idraulico e due comode scale ad andamento curvilineo con le alzate segnate anche in penombra da fibre ottiche colorate permettono l’accesso al piano superiore e quindi l’ingresso alle sale di proiezione secondo ordinati flussi di pubblico.

L’edificio è stato realizzato facendo ampio ricorso alla tecnologia di elementi industrializzati precompressi, scelti in virtù della velocità e facilità di montaggio e della modularità della produzione.

Un’opera così particolare ha coinvolto direttamente di Magnetti Building nello sviluppo di elementi costruttivi “ad hoc”, il tegolo a forma di “L” che funge da gradone per le scale che a sua volta poggia su travi sagomate anch’esse opportunamente predisposte.

Le chiusure perimetrali sono realizzate da Magnetti Building in pannelli con finitura esterna in graniglia bianca che la sera diventano essi stessi schermo, mentre ai fianchi dell’ingresso le vetrine dei “prossimamente”, le locandine promozionali dei film in uscita, sono direttamente incassate nei pannelli.